Martedì, 14 Luglio 2015 00:00

Il doping? E' ogni giorno sulle nostre tavole

Aspetti preoccupanti sul fenomeno, dal convegno Expo organizzato dalla Polizia di Stato su alimentazione e sport

 

 

IL DOPING? E' OGNI GIORNO SULLE NOSTRE TAVOLE


Secondo il medico nutrizionista Francesco Avaldi troppi cibi nelle nostre diete creano dipendenza: soprattutto nei minori.
Merendine ricche di zuccheri, sale, grassi, additivi alimentari: sono davvero molti i cibi che, secondo i nutrizionisti, creano dipendenza sulle nostre tavole giorno dopo giorno.
“Anabolizzanti e steroidi negano i valori dello sport e della salute: ma tutto questo nasce da una alimentazione quotidiana “drogata” da cattive abitudini e da cibi che creano dipendenza. E' da qui che bisogna ripartire per una salute e uno sport migliori.”
Lo ha detto Francesco Avaldi, docente Pharmavegana, e medico nutrizionista "rossonero", nel corso dell'incontro organizzato dalla Polizia di Stato su “Connessione tra regime alimentare e sport di alto livello: uso e abuso di integratori alimentari e fenomeno del doping” lo scorso 8 giugno all'Expo di Milano.
"In Italia, terzo Paese al mondo per bambini sovrappeso, l'alimentazione dei più giovani oggi è un'emergenza - conclude Avaldi -  ed è importante che i farmacisti lombardi del circuito Pharmavegana, la rete di farmacisti specializzata nell'alimentazione e nella cura alimentare, si siano messi a disposizione delle scuole con uno strumento didattico specifico."

I farmacisti specializzati Pharmavegana in Italia sono 300, di cui 70 in Lombardia.