Giovedì, 28 Aprile 2016 09:01

Tre alleati dalla natura per un intestino felice

L'intestino è il nostro "secondo cervello" per la sua forma simile "alla materia grigia" e per il grado di importanza che ricopre nel nostro organismo: si occupa infatti di effetto barriera, digestione e assimilazione dei nutrienti. Per il benessere dell'intestino sono importanti tre lettere: A, C, P, le iniziali di tre alicamenti. Alicamento è sinonimo di alimento incontaminato, facilmente digeribile, biodisponibile e ad alto valore di nutrienti.

- A come Alchechengio (Physalis peruviana L.), di origine colombiana, che appartiene alla famiglia delle Solanacee.
Ricco in ferro, fosforo, fibre che, grazie alla presenza della pectina, regolarizzano la funzione intestinale, soprattutto nei soggetti stressati.
Per beneficiare dei suoi effetti si consiglia di assumerlo a stomaco vuoto, ad esempio come spuntino nel pomeriggio.
Ai buongustai, curiosi di arricchire i loro piatti con condimenti sani e buoni, si consiglia il pesto di alchechengio con olive, capperi, qualche pomodorino secco, olio extravergine d'oliva e olio vergine di semi di canapa.

- C come Cranberry (Vaccinum macrocarpon) del Canada, arbusto delle Ericaceae, che apprezza terreni acidi e umidi...come l'intestino infiammato!
Le sue fibre riducono l'assorbimento di zuccheri e grassi nel sangue oltre a promuovere la crescita di flora batterica favorevole alle funzionalità intestinali.
Il ferro, minerale essenziale, ha un importante ruolo come fornitore di ossigeno, aria fresca per i nostri tessuti e per l'attivazione di enzimi, che innescano la maggior parte delle attività del nostro corpo.
Indicato per l'intestino infiammato che spesso si associa a disturbi come aftosi, gengiviti, cistiti ricorrenti e gastriti.
Due cucchiai al dì anche come spuntino a metà mattina possono essere di supporto per nutrirci, rinforzarci e rigenerarci.

- P come la Pitaya Gialla (Selenicereus megalanthus Haw.), colombiana, che in 100g possiede 189 mg di fosforo, carburante per cervello e 2,44 mg di ferro. A queste caratteristiche la Pitaya alicamento, aggiunge 12,9 mg di fibra, essenziale per creare e mantenere l'equilibrio della flora batterica intestinale, indispensabile per una corretta attività di tutto l'apparato digerente, ma anche per un naturale controllo del peso.

Rivolgiti al tuo farmacista Pharmavegana per un consiglio puntuale in base alle tue esigenze. Trova qui la farmacia Pharmavegana più vicina a te. 

Dott.ssa Maria Giacinta Chiaudani