Lunedì, 15 Gennaio 2018 08:40

Blue Monday: i consigli dei farmacisti Pharmavegana

15 gennaio 2018: oggi è il Blue Monday, "il giorno più triste dell'anno".
In inverno è facile farsi assalire dalla tristezza e dalla pigrizia: saranno le poche ore di luce che trascorriamo chiusi in ufficio, la fine delle tanto attese vacanze natalizie, e il risultato è che ci sentiamo più stanchi e meno produttivi. Portiamo a tavola i cibi giusti per contrastare questo umore calante: ci sono alimenti che ci danno una marcia in più e che ci fanno anche sentire di buonumore. Da dove cominciamo?

Una colazione da leoni con i grassi buoni

Il miglior modo per iniziare la giornata? Fare una "colazione da leoni". Per questo motivo ci vengono incontro i cosiddetti "grassi buoni" (omega 3) che troviamo nell'olio e nei semi di lino. I grassi buoni ci forniscono un'energia a lento rilascio che ci aiuta a tenere basso l'indice glicemico, a cui abbinare gli zuccheri semplici della frutta che ci danno invece un'energia pronta e una dose di proteine presa ad esempio da uno yogurt vegetale. A questo proposito vi consigliamo la nostra ricetta della crema Budwig, per una colazione perfetta.

Mandorle e frutta secca

Le mandorle, le noci, gli anacardi sono ottimi alleato per il nostro umore. La frutta secca è ricca di magnesio, aiuta a proteggere il nostro corpo da stanchezza fisica e mentale. Inseriamo questi alimenti nella nostra colazione e negli spuntini.

Il frutto del buonumore

Il cupuaçu dell'Amazzonia viene definito anche il "frutto del buonumore" per il contenuto di amminoacidi tra i quali il triptofano, precursore della serotonina che regola l'umore e dà sostegno fisico e mentale, senza gli effetti indesiderati della caffeina. Lo troviamo in polvere del frutto disidratato ed è ricco in selenio, un minerale utilissimo come antiossidante e che interviene nel metabolismo e nella funzionalità della ghiandola tiroidea.
Anche l'açai svolge funzioni analoghe e contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso e alle normali funzioni cognitive, dando sostegno fisico e mentale anche nelle diete dimagranti.

Mai rinunciare allo spuntino

Presi dalla nostra vita frenetica, tendiamo a non dare la giusta importanza allo spuntino finendo spesso per saltarlo. Gli esperti consigliano un break mattutino e uno pomeridiano. Questo ci permette di attivare il metabolismo e migliorare l'assimilazione di ciò che mangiamo, per un apporto energetico ottimale sia nell'attività lavorativa che in quella sportiva e per difenderci dagli attacchi di fame nelle diete.
È importante anche scegliere lo spuntino più adatto a noi. Un'idea potrebbe essere un mix di frutta disidratata, come ad esempio: goji e alchechengio, sostegno energetico e un aiuto al drenaggio renale, per chi va sport o vuole tornare in forma; cranberry e pitaya gialla per chi ha problemi intestinali con stitichezza e infiammazione; mango e ananas per chi ha difficoltà digestive; la banana, fonte di potassio e magnesio, ci aiuta a ritrovare energia e benessere.

I carboidrati e le proteine

Per pranzo, i cereali (banalmente anche della pasta o il riso) sono una buona fonte di energia e in particolare di carboidrati e di triptofano. Chiaramente si consiglia di preferirli integrali o semi integrali, abbinati alle verdure di stagione. Possiamo provare l'avena, un cereale ricco di fibre, di carboidrati e una buona fonte proteica: una buona combinazione per ricaricare il nostro corpo senza appesantirlo. Inoltre, l'avena contiene zinco, un minerale molto utile per contrastare la fatica e la perdita di energia e farci ritrovare la calma.

Una coccola la sera

Nelle sere di inverno, possiamo coccolarci con una tazza calda di tisana Ciaimali. Il nome rievoca le proprietà di questa pianta, utilizzata da secoli dalle popolazioni balcaniche perché capace di far passare tutti i mali, dai disturbi digestivi al mal di gola e al raffreddore.
Hai voglia di cioccolato? Se non hai problemi di gastrite, non rinunciarci. È ricco di triptofano, un ottimo cibo antidepressivo e un vero e proprio alleato del nostro umore. Aiuta a ridurre lo stress e ci regala una piacevole sensazione di benessere, aiutandoci nel recupero serale.

Hai bisogno di un consiglio mirato e personalizzato? C'è un Natural Tutor vicino a te: il farmacista Pharmavegana