Warning: array_merge(): Argument #1 is not an array in /home/uakyi7a3/domains/pharmavegana.it/public_html/plugins/system/jch_optimize/jchoptimize/fileretriever.php on line 58 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/uakyi7a3/domains/pharmavegana.it/public_html/libraries/src/Cache/Storage/FileStorage.php on line 315 Pharmavegana - Mani e piedi freddi: cosa succede?

AREA RISERVATA

Tweets

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /home/uakyi7a3/domains/pharmavegana.it/public_html/modules/mod_fancy_tagcloud/types/joomla/tags.php on line 30 Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /home/uakyi7a3/domains/pharmavegana.it/public_html/modules/mod_fancy_tagcloud/types/joomla/tags.php on line 37
Strict Standards: Non-static method OfflajnValueParser::parse() should not be called statically in /home/uakyi7a3/domains/pharmavegana.it/public_html/modules/mod_fancy_tagcloud/mod_fancy_tagcloud.php on line 171
%AM, %09 %460 %2017 %10:%Feb

Mani e piedi freddi: cosa succede?

Guanti e calzini grossi di lana ci possono proteggere da un clima rigido, ma per scaldare bene mani e piedi si parte dalla tavola. In questo periodo molte persone avvertono una forte sensazione di freddo costante nelle zone periferiche del corpo, anche in quei giorni in cui l'inverno sembra dare tregua.

Questo non è dovuto esclusivamente a quanto ci si copre, ma dipende anche dalla circolazione del sangue; possiamo metterci dei calzini di lana o dei guanti, ma in questo caso il problema diventa un minor flusso sanguigno, perché le vene e le arterie si contraggono. È come se ci mettessimo un elastico al polso: dopo alcuni minuti l'estremità diventa più fredda proprio per una mancanza di circolazione.
Una buona alimentazione è fondamentale per risolvere questa problematica: riduciamo il consumo di solanacee come peperoni, pomodori, patate, melanzane e di nervini come il caffè, che possono causare spasmi.

Il consiglio del Farmacista Pharmavegana

Gli estratti dalle gemme delle piante (gemmoderivati) possono aiutarci a contrastare mani e piedi freddi: gli estratti di gemme di tiglio hanno una proprietà miorilassante, agiscono sui muscoli e li rilassano, favoriscono la vasodilatazione periferica, aumentando il flusso sanguigno a mani e piedi.
Riprendiamo l'immagine dell'elastico: assumere delle gocce di estratto dalle gemme del tiglio è come togliere l'elastico che ci stringe il polso; improvvisamente ci sarà più sangue che andrà verso mani e piedi, facendoli tornare caldi. Ricordate che ci sono varie forme di estratti di gemme di tiglio, scegliere quelli concentrati è una buona opzione. Anche la combinazione di estratti di gemme di ippocastano, sorbo e castagno è un'alleata preziosa contro questa problematica, perché utili a dare elasticità ai tessuti di vene e arterie.
La prossima volta che sentite mani e piedi freddi, non serve indossare un altro paio di calzini o guanti, ma basta "toglierci dal polso l'elastico" seguendo i consigli dei vostri Farmacisti Pharmavegana.

Per sapere di più, vi aspettiamo su Rete 4 sabato 11 febbraio verso le ore 12.40 all'interno della trasmissione Parola di pollice verde con un approfondimento del dott. Mario Napoleone Strada.