Giovedì, 07 Dicembre 2017 14:15

Freddo e sinusite: preziosi rimedi alimentari

La sinusite è causata dall'infiammazione dei seni paranasali: cavità rivestite di mucosa all'interno delle ossa del volto intorno al naso.

I sintomi più comuni della sinusite sono:

  • dolore persistente
  • mal di testa: la pressione e il gonfiore a livello del naso, della fronte e degli occhi, può causare emicrania, dolore ai denti, alle orecchie, alle mascelle e alle guance.
  • accumulo di secrezioni nasali con congestione nasale di cui risulta difficile liberarsi e che può provocare gonfiore a livello del naso e favorire difficoltà respiratorie diurne e notturne. Se il drenaggio del muco è ostacolato, i microrganismi possono ristagnare all'interno dei seni paranasali, causando un fenomeno cronico.

Questi disturbi possono comparire dopo raffreddore, attacchi allergici, a causa di allergie respiratorie (polvere, pollini, ecc.), polipi nasali, infezioni dentali oppure per la conformazione deviata del setto nasale.

L'infiammazione dal punto di vista funzionale è un fenomeno che serve all'organismo per nutrire i tessuti stressati da fattori che possono essere sia interni (alimentazione, metabolismo), che esterni (freddo, umidità).

Sovraccaricare organi depurativi come fegato e reni con un consumo abbondante di proteine e grassi causa un'infiammazione eccessiva.
Per depurare l'organismo in seguito a un'eccessiva infiammazione, è necessaria una dieta depurativa a base di verdure, cereali integrali, oli e semi oleosi ricchi di grassi polinsaturi e potenziata con bacche dalle proprietà anti-infiammatorie sulle mucose intestinali come quelle di cranberry e dalle spiccate proprietà depurative, proteolitiche, anti-infiammatorie e alcalinizzanti come quelle di alchechengio.

Le verdure da preferire sono quelle ad azione alcalinizzante per il loro contenuto di sali minerali, ad esempio: carciofi, cardi, cicoria, e verdure a foglia verde.

Il miglior frutto in questi casi è la melagrana, in tutte le sue forme (succo, arilli, sciroppo concentrato) perché con il suo elevato contenuto di antiossidanti come i polifenoli, aiuta il sistema immunitario e svolge un'azione anti-infiammatoria.

Il trattamento gemmoterapico ideale è una miscela di estratti idrogliceralcolici come quello di carpino bianco ad azione fluidificante, associato a quello di rosa canina ad azione anti-infiammatoria delle vie aeree alte, e a quello di magnolia, dal potere decongestionante.

Prima di dormire è raccomandata una calda tisana con la Sideritys syriaca, pianta ricca di ferro e vitamina C, dalle elevate proprietà anti-infiammatorie.